Spaghetti all’ortolana verde con granella di nocciole

upload

Ricetta SEMPLICISSIMA da preparare .. tuttavia sana, fantasiosa e squisita!

INGREDIENTI PER 3 O 4 PERSONE:
300 g di spaghetti
2 zucchine piccole
1 cipolla rossa piccola
1/3 di cespo di lattuga
una decina di olive verdi. Io ho usato quelle calabresi (condite con una salsina piccante)
1 filo di olio extra vergine di oliva
sale qb
peperoncino in polvere qb
curry qb
1 pizzico di dragoncello
50 g di granella di nocciole

PREPARAZIONE:
Trita grossolanamente le zucchine, la cipolla, la lattuga e le olive. Fà rosolare tutte le verdure insieme in una pentola wok (o in una padella antiaderente grande) con un filo di olio caldo a fuoco vivo. Aggiungi sale, peperoncino, curry (tutto in base ai propri gusti. Io tendo ad abbondare col curry) e un pizzico di dragoncello. Cuoci per circa 10 minuti, mescolando di tanto in tanto, finchè non sarà evaporata tutta l’acqua cacciata dalle verdure (alla fine devono rimanere croccanti, non devono cuocere troppo). Due minuti prima di spegnere la fiamma, aggiungi la granella di nocciole e mescola.
A parte fà cuocere gli spaghetti al dente. Verso fine cottura aggiungi un mestolo di acqua di cottura alle verdure. Quando gli spaghetti sono pronti, scolali e aggiungili alle verdure. Mescola il tutto a fuoco vivo per un paio di minuti. Et voilà! 🙂

Risotto al gorgonzola e noci, al profumo di pere

upload

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
Riso per risotti 320 gr
cipolla rossa di tropea 1 di media grandezza
olio extra vergine di oliva qb
burro qb
vino bianco
brodo (puoi usare il brodo del dado, del tipo classico) qb
gorgonzola dop 250 gr
noci sgusciate 100 gr
due pere kaiser

PREPARAZIONE:
Sbuccia le pere e tagliale a dadini, irrorale di limone per evitare che si anneriscano. In una risottiera, o una pentola con fondo doppio, scalda olio e burro e fà soffriggere la cipolla tritata. Versa il riso e mescola di continuo, facendolo tostare per almeno tre minuti, poi sfuma con un pò di vino bianco, e fai tostare per altri tre minuti con il vino, versandolo di tanto in tanto in piccole quantità e facendolo sfumare di volta in volta. Inizia poi la cottura con il brodo, aggiungendone un mestolo quando il mestolo precedente si è quasi assorbito, e seguendo questo procedimento porta il riso al punto di cottura desiderato.
Infine manteca il riso con il gorgonzola, amalgamando bene il tutto. Aggiungi le noci che avrai sbriciolato, ed in ultimo la dadolata di pere.
Impiatta secondo la tua fantasia, magari aggiungendo una noce intera al centro del piatto!
Il gusto deciso del gorgonzola, morbido e voluttuoso, contrasta con la dolcezza delle pere, ma richiama la croccantezza delle noci, in un’esplosione di sapore, alla quale ottimamente si sposa un Vermentino di Gallura, chiaro, deciso ma gentile.
(di Valeria Manzo)

Noci: Proprietà e Benefici

noci

La noce, oltre a contenere fosforo, calcio, ferro e potassio, è il frutto più ricco di zinco e rame, elementi che solitamente attingiamo dalla carne; motivo per cui le noci sono particolarmente indicate in una dieta vegetariana. Sono un frutto oleoso e di conseguenza ricco di sostanze nutrienti; il loro potere calorico è molto alto, si pensi che ogni 100 grammi di noci fornisce 580 kilocalorie circa. Tra le vitamine sono presenti la A, B1, B6, F, C e P; infine sono molto ricche di grassi polinsaturi che aiutano a combattere l’LDL, meglio conosciuto come colesterolo “cattivo”.

Proprietà curative e benefici delle noci:
Secondo una ricerca americana le noci, oltre ad essere ipercaloriche hanno proprietà antitumorali, in particolare il loro consumo regolare previene l’insorgere del tumore al seno, questo grazie alla abbondante presenza di acidi grassi omega3, oltre ad un alto contenuto di antiossidanti. Grazie alla presenza di acido alfa-linoleico, hanno anche proprietà digestive e diuretiche. La vitamina E, caratterizzata da spiccate proprietà antiossidanti, è in grado di tenere sotto controllo i pericolosi effetti dei radicali liberi tanto temuti. Rilevante anche la presenza di un aminoacido essenziale, chiamato arginina, molto importante per la salute delle nostre arterie; infatti l’arginina fornisce alle pareti delle arterie il nitrossido, una sostanza in grado di combattere e prevenire l’arteriosclerosi. Diversi studi hanno inoltre dimostrato che il regolare consumo di noci contribuirebbe ad abbassare notevolmente il rischio di sviluppare una coronaropatia.
Infine, oltre ai benefici sopra descritti possiamo affermare che le noci hanno ulteriori proprietà: antianemiche, drenanti, energetiche, lassative, nutrienti, rimineralizzanti, vermifughe

Le noci non possono essere conservate a lungo in quanto sono soggette ad irrancidimento e perché con il passare del tempo tendono ad aumentare la loro oleosità; per questi motivi le noci devono essere consumate fresche al fine di non diminuire la loro digeribilità. Il periodo di raccolta è in autunno, precisamente da metà settembre a fine ottobre. Possibilmente, visto il loro alto potere energetico e calorico è sconsigliato consumarle al termine di un pranzo abbondante

L’elevato potere energetico delle noci può rappresentare un elemento molto interessante per chi svolge attività sportiva. E’ interessante sottolineare come l’arginina, prima citata, ha la capacità di dilatare i vasi sanguigni che portano il sangue ricco di sostanze energetiche ai muscoli, oltre naturalmente all’ossigeno, migliorando di conseguenza le prestazioni fisiche.

Fonte: http://www.mr-loto.it/noci.html

Coniglio con agrodolce di mele, uvetta e noci

upload

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:
2 cosce di coniglio
1 cipolla rossa
2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
sale e pepe qb
brodo di carne
1 mela verde
1 manciata di uvetta
6 noci
1 punta di peperoncino
3 cucchiai di zucchero
aceto di mele qb

PREPARAZIONE DELLA COMPOSTA AGRODOLCE:
In una padellina antiaderente metti la mela tagliata a dadini, le noci sgusciate e tritate grossolanamente, l’uvetta, il peperoncino tritato, 1/2 bicchiere d’acqua, uno spruzzo di aceto di mele, i 3 cucchiai di zucchero e cuoci a fuoco lento per 30/40 minuti mescolando di tanto in tanto e aggiungendo acqua quando serve (la composta alla fine deve avere più o meno la consistenza di una marmellata coi grumi).

PREPARAZIONE DEL CONIGLIO:
In una padella antiaderente fa soffriggere leggermente la cipolla tritata grossolanamente con poco olio. Massaggia il coniglio con sale e pepe e fallo rosolare nella stessa padella da entrambi i lati. Aggiungi del brodo e fa cuocere a fuoco lento per circa 1 ora (il tempo di cottura dipende dalla grandezza del coniglio) aggiungendo del brondo se necessario e rigirando la le cosce di tanto in tanto.

Impiatta come mostrato nell’immagine e buon appetito! .. Godetevi questa ricetta semplicissima ma squisita! 😉

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: